Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Studio di Psicologia e Psicoterapia (logo)


Contenuti centrali

Psicoterapia

->

Individuale

->Il Logos->Fasi di un percorso di psicoterapia
 

Fasi di un percorso di psicoterapia


Il criterio più utile di suddivisione delle tecniche psicoterapeutiche che ci sembra di dover adottare è quello che distingue tra le psicoterapie che si propongono di “tirar fuori la personalità” (modalità maieutica), e rappresenta la così detta “analisi” , e le psicoterapie che invece puntano sulla modificazione del sintomo attraverso interventi di carattere tecnico sperimentale, attraverso l’applicazione di diverse tecniche decondizionanti o desensibilizzanti .
Di solito il percorso psicoterapico passa necessariamente attraverso due fasi:
1 l’analisi e l’ eliminazione dei sintomi .
2 dopo l’attenuazione o l’eliminazione dei sintomi , l’individuazione delle cause che risiedono all’interno della struttura della personalità .
Il primo rappresenta l’ approccio sintomatologico, il secondo è propriamente analitico .
Chi si rivolge dallo psicoterapeuta, statisticamente e prevalentemente viene spinto da motivazioni e da condizioni di sofferenza e quadri sintomatologici ben precisi . Mai il soggetto immaginerebbe subito dopo di entrare in analisi. Infatti la fase dell’eleminazione dei sintomi prescinde ed è inevitabilmente correlata all’analisi della struttura della personalità del soggetto . Lavorare solo sui sintomi, senza l’opportunità di poter lavorare sulla personalità, invalida ed inficia il lavoro di psicoterapia e lo rende inevitabilmente incompleto.
Giorgio Burdi.