Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Studio di Psicologia e Psicoterapia (logo)


Contenuti centrali

Psicoterapia

->

Individuale

->Il Logos->Tecniche verbali di tipo analitico
 

Tecniche verbali di tipo analitico


La psicoterapia di gruppo che si serve della parola venne utilizzata per la prima volta da Pratt nel 1907.
Burrow, poi, intorno agli anni ’20, fece il primo tentativo di studiare le interazioni di gruppo.
Un po’ più tardi, negli Stati Uniti, Slavson cominciò a impiegare la psicoanalisi per la terapia con più persone.
Nel dopoguerra, con Bion, Ezriel e Foulkes il gruppo divenne strumento di cura per ogni singolo componente.
L’analisi di gruppo costituisce il metodo psicoterapico che, basandosi sulla teoria psicoanalitica e attraverso l’impiego della dinamica di gruppo, e di tecniche verbali, intende portare i singoli componenti ad apprendere un sistema di comunicazione che sia chiaro ed utile per tutti.
Questo consente di imparare a cooperare, attraverso anche la presa di coscienza delle dinamiche e delle relazioni che si instaurano all’interno del gruppo stesso, e a mettere a fuoco con chiarezza norme e valori accettabili da tutti.
Viene usata sistematicamente l’interpretazione di tutto quanto accade nel corso del lavoro terapeutico.
Vediamo di fare qualche esempio concreto di tecniche che adottano il metodo dell’analisi di gruppo.