Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Studio di Psicologia e Psicoterapia (logo)


Contenuti centrali

Il biofeedback


Attraverso l’uso di apparecchi di rilevazione, il biofeedback consente il monitoraggio di certi parametri biologici, quali la pressione arteriosa, la frequenza cardiaca, la tensione muscolare e altri , e, contemporaneamente, la percezione delle loro variazioni.
Il paziente, sulla base di principi del condizionamento o del decondizionamento operante, impera il controllo volontario delle stesse variazioni, fino a portarle nella direzione che consente la scomparsa del disturbo.
Si tratta, quindi di una tecnica di autocontrollo, che, dati anche i precisi riferimenti teorici, viene considerata come facente parte dei metodi della terapia del comportamento.
Il biofeedback viene usato in particolare per la cura dei disturbi psicosomatici , come terapie anti-stress e come tecnica di rilassamento e di controllo dell’ansia.