Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Studio di Psicologia e Psicoterapia (logo)


Contenuti centrali

Psicoterapia

->

Individuale

->Il Logos->La psicoterapia costruttivista
 

La psicoterapia costruttivista


E’ una psicoterapia che fa riferimento dei costrutti personali dello psicologo americano G.A.kelly.
Secondo questa teoria la nostra conoscenza della realtà non è mai stabile, ma, al contrario, continuamente soggetta a cambiamenti e a nuove interpretazioni.
La nostra percezione del mondo è, di fatto, una costruzione, che dipende da ciascuno di noi, dalla nostra personale esperienza.
Il soggetto che vive un certo disagio a quindi elaborato un sistema di costrutti personali incapace di modificarsi e di adattarsi rispetto alle modificazioni percepite nell’ambiente che lo stesso sistema lo definisce.
Il disturbo non nasce, per questo al di fuori del sistema personale, ma all’interno di esso, nei processi che lo elaborano.
Il paziente deve quindi essere aiutato a costruire un sistema capace di operare elaborazioni di tipo diverso.
Questo è possibile individuando con precisione le caratteristiche del sistema che costituiscono la causa dell’arresto del suo sviluppo e mettendo in atto tecniche che consentono la modificazione delle caratteristiche stesse. Facciamo un esempio.
La fixed role therapy (terapia del ruolo stabilito) mette il paziente nella condizione di pensare, di agire, di stabilire rapporti con gli altri come fa il personaggio creato dakl terapeuta in un breve racconto. Questo personaggio non è molto diverso dal paziente stesso, ma sa assumere comportamenti più adeguati. Alla fine del breve periodo di prova, che non deve andare oltre qualche settimana, il paziente avrà imparato che esistono altre possibilità rispetto ai propri pensieri e ai propri comportamenti abituali.