Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Studio di Psicologia e Psicoterapia (logo)


Contenuti centrali

Dr. Prof. Giorgio Burdi

Settimanale Psicologo : LA BELLEZZA.

20/06/2013[Indietro]

 Settimanale Psicologo : LA BELLEZZA.

La bellezza non è una qualità delle cose stesse: essa esiste soltanto nella mente che le contempla, e ogni mente percepisce una diversa bellezza. David Hume



E d'un tratto desiderò d'esser vivo. Non solo colori intrappolati in linee e forme di un'altra mente e cuore, ma immagine viva di sè stesso.

Lì nella sala occhi estasiati in sguardi adoranti, ammirazione, venerazione. Tutti parlavano di bellezza, dei suoi canoni, di emozione vibrante, palpitante. Parlavano proprio di lui, dell'arte.
Si concentrò in quegli sguardi, si ritrovò in essi riflesso come in specchi.
Come può pelle mai sfiorata dalle mani di un amante, esser bella?

Di che luce potranno mai brillare occhi che non conoscono il dolce perdersi nello sguardo amato? Che non hanno mai cercato imploranti la luna, la luce pallida della speranza nel domani.

Come posson sorrisi intrappolati nelle linee eterne di un dipinto, che mai hanno regalato gioia, risvegliare intorno a sè un tal clamore.

Immerso nei pensieri, guardava il volto dell anziano signore che stringendo a sè il nipotino cercava di indicargli la via della bellezza nei tratti del suo volto.

 E si incantò, si perse fra le rughe di quel viso eroso dal tempo, nei suoi candidi capelli, nel sorriso cosi sgraziato che gli copriva metà volto, e in quegli occhi, pieni dei colori dell amore..delle sfumature di tutta una vita, dei grigi del dolore e del giallo dei ricordi felici di una intera esistenza, trovò la bellezza.