Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Studio di Psicologia e Psicoterapia (logo)


Contenuti centrali

Dr. Prof. Giorgio Burdi

Settimanale Psicologo Bari : I CONDIZIONATORI

03/08/2014[Indietro]

Settimanale Psicologo Bari : I CONDIZIONATORI

La nostra vita è essenzialmente una questione di scelte



Liberarsi dai condizionamenti

 

Sappiamo tutti cos’ è un climatizzatore, giusto?

Un’ invenzione molto utile presente ormai dappertutto, case, cinema, ristoranti, ecc. e che ci permette di vivere con minor sofferenza l’ afa delle calde giornate estive. 



Ma cerchiamo sul dizionario la definizione. Climatizzatore: condizionatore d’ aria in un ambiente chiuso. Condizionatore…già proprio così! Il condizionatore appunto condiziona l’ aria, la rende diversa. 



Questo fenomeno di semplice comprensione può servirci come metafora di ciò che avviene ad alcune persone nella vita di tutti i giorni. Perché permettiamo agli eventi e alle altre persone di condizionarci?? Perché non siamo noi a condizionare invece di essere condizionati?



Questo spesso dipende da molti fattori: sociali, economici , psicologici. Le persone sovente si trovano a dover fronteggiare situazioni nelle quali non hanno per così dire il coltello dalla parte del manico e questo innesca in loro un processo di depersonalizzazione; il disagio e la paura di sbagliare fa sì che ci si affidi agli altri e che non si prendano decisioni. 



Non sentirsi sicuri e padroni delle proprie emozioni in un contesto sociale genera un’ abitudine sbagliata nel soggetto che si arrende al condizionamento e consegna le redini all’ altro. Dietro ai condizionamenti c’ è una scarsa autostima e un’ incapacità di far valere le proprie ragioni. 



Tutto questo in una società competitiva come la nostra è un grave handicap per l’ individuo, il quale cede alle sue insicurezze e diviene così incapace di imporre il proprio volere.

Purtroppo capita di frequente anche a me di vivere situazioni nelle quali permetto ad ambienti e persone di condizionare il mio modo di agire.



Questa mancanza di carattere genera in me grande rabbia e sconforto perché so di avere dentro la forza necessariaper dare voce al mio pensiero. 



Il condizionamento è figlio dei nostri schemi mentali; solo rimuovendoli possiamo tornare a decidere liberamente. Il condizionamento è la conseguenza del nostro modo di vivere; ci imprigiona e ci impone una via. Via gli schemi, via il condizionamento!


In conclusione il mio obiettivo è quello di tornare presto a decidere senza temere le conseguenze delle mie azioni e avere il pieno controllo di me stesso per non essere influenzato da niente e nessuno! 



Spero di riuscirci presto perchè, come diceva Johnny Depp nel film “Blow”, la vita è una questione di scelte; giuste o sbagliate che siano, ciò che importa è che sia tu a scegliere.



Alessio


___________


Studio BURDI
www.burdi.it | www.sessuologoclinico.com |
www.psicologo-psicoterapeuta-roma.com | www.psyonline.it |