Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Studio di Psicologia e Psicoterapia (logo)


Contenuti centrali

Lavori e Ricerca

->

La banca del sogno

->16 anni

 

16 anni

Angela

Ho sognato di essere incinta: avevo un grosso pancione come se ci fossero due gemelli.
 
Nica

Ho sognato che stavo nella mia stanzetta con il mio ragazzo ed eravamo seduti sul letto di mio fratello e ci stavamo baciando. All’improvviso mia madre aprì la porta e mi chiese:”Questo è il tuo ragazzo?”e io le risposi di sì;lei richiuse la porta e io e il mio ragazzo riprendemmo a baciarci.

Ho sognato che era notte ed era venuta a dormire a casa mia Lucia,una mia amica. Io ero sul mio letto e stavo dormendo e avevo lasciato il cellulare acceso. Lucia stava stesa a pancia in giù con la testa dove si mettono i piedi e i piedi dove si mette la testa. Ad un certo punto sento squillare il telefonino e chiedo a Lucia:”Sei stata tu?”e lei mi rispose:”Sì”e io le dissi:”Dormi!”.

Ho sognato che stavo dormendo e che mi faceva freddo. Io allora mi alzai dal letto e mi presi una coperta,la misi sul letto e mi rimisi a dormire.

Ho sognato che erano le 6:50 di mattina e stavo aspettando giù alla casa di un’amica perché dovevamo andare a scuola insieme. Però mi accorgo che la mamma si era appena svegliata e stava rifacendo il letto.La mia amica mi chiamò sul telefonino e mi disse:”Nica io non sto pronta vieni giù a casa mia così ci accompagna mio padre”e io le dissi:”Io sto già giù a casa tua”e lei ribatte:”Ah, ok arrivo”.

Ho sognato che dovevo andare all’università di Bari con altre mie amiche;prendemmo il treno e arrivammo a Bari che pioveva. Erano le 7:40 e il treno ci lasciò in mezzo alla strada. Era tardi, la prima lezione iniziava alle 8:20; così io e le mie amiche ci mettemmo a correre su una strada in salita.Mentre correvamo sulla salita incontrammo una signora muta con un bambino,la signora ci disse qualcosa movendo le labbra ma non riuscimmo a capirla e continuammo a correre.

Ho sognato che ero stata scelta a partecipare all’accademia di Saranno Famosi. Mio padre mi accompagnò a Roma. Nello studio Chicco si presentò e mi disse che c’era stato un errore e che non era stata più presa. Io presa dalla disperazione mi misi le mani ai capelli e dissi che era impossibile; poi Chicco mi disse che era uno scherzo e io mi misi a ridere.

Io ero entrata nella scuola come cantante e quindi iniziai con le lezioni con il maestro P...; io dovevo fare un acuto ma non ci riuscivo e il maestro mi disse che era impossibile che non ci riuscivo.

Ho sognato che dovevo andare al camposcuola ma io non ne sapevo niente. Gli altri mi stavano aspettando vicino l’autobus. Io non avevo neanche fatto la valige e tornai a casa di corsa per prepararle:però mi accorsi che mia madre me le aveva già preparate,però lei mi mise delle robe che a me non piacevano e quindi la rifeci.

Ho sognato che una ragazza mi diceva: ”Stai zitta tu che della mia comitiva nessuno ti sopporta! ”e io tra le lacrime le dissi: ”Perché? Io non ho fatto niente!”.

Ho sognato che tutta la mia classe voleva eleggere i nuovi rappresentanti. Alla fine dell’elezione erano state elette P... e V..., però i professori no accettavano queste due rappresentanti e davano sempre a me il ruolo di rappresentante.

Ho sognato un ragazzo che non conosco, lui mi fissava con uno sguardo dolce e io ricambiavo con i miei sguardi.

Ho sognato che dovevo andare ad un compleanno,però prima andavo con i miei amici a comprare il regalo e io facevo vedere a tutti i miei nuovi stivali beige uguali a quelli della professoressa Ludovico.

Ho sognato che andavo ad una gita con l’associazione e nel pullman incontrai un mio amico di scuola e gli chiesi: ”Tu lunedì andrai alla manifestazione a Putignano?” e lui mi disse: ”Si che devo andare, e tu?” io risposi: ”No io resto a casa”. Poi ci mettemmo a parlare del più e del meno e alla fine ci mettemmo insieme e ci baciammo.
 
Domenica

Ho sognato che stavo a casa di mia nonna e pioveva tantissimo, io e mia nonna ci affacciammo sul balcone e vedemmo passare dalla stradina una signora che correva sotto la pioggia, mia nonna la vide e le disse:” Sali sopra, non stare sotto la pioggia, quando poi smetterà di piovere te ne vai!” La signora sale sopra a casa di mia nonna, noi la facciamo accomodare vicino al braciere e ci accorgiamo che è vestita di nero.
 
Annamaria

Ho sognato di stare da sola su un isola sperduta un posto dove io non c’ero mai stata, credevo di essere sola ma mentre passeggiavo faccio conoscenza con una ragazza che come me era sola. Subito ci siamo presentate e per un lungo tempo siamo rimaste a parlare della nostra vita e siamo diventate amiche, era l’unica che mi capiva che mi comprendeva, sembrava fatta a posta per me.
 
Carmela

“Il sogno che mi ha colpito è quello di essermi fidanzata con un ragazzo di colore.” Questo è tutto non ricordo più nulla dei sogni.
 
Filomena

I miei sogni sono molto strani e sono molto gelosa, perché mi sento stupida a fare questi sogni.
Racconto i sogni premonitori che sono quelli che ricordo meglio:
  • un giorno sognai che il ragazzo della mia amica si lasciava, ed, infatti, l’ho raccontato e nel giro di 10 minuti si avverò…
  • mi sognai una data: 4 aprile 2001 che ricordo ancora, e quel giorno mia madre ebbe la conferma che potevamo comprare la casa che da tempo speravamo molto.
  • Sognai che in classe qualcuna piangeva, ed, infatti, il giorno dopo una ragazza piangeva perché le era morto il cugino.
    Sono molti ma non li ricordo tutti.
I sogni che mi sento cadere è uno in particolare: quello di volare sul cuscino per il terrazzo e appena il terrazzo non c’è più cado nel vuoto…
Quando mi fisso su un ragazzo carino molto spesso mi capita di sognarlo…
Mi sono sognata anche che mio nonno mi dava i numeri durante il sonno e io poi mi svegliai e mi addormentai e c’era sempre lui.
 
Maddalena

1) Il sogno più strano e recente è stato quello della mia morte, mio padre mi accoltellò nel salone di mia nonna ed io mentre stavo morendo abbracciai mia madre che mi lasciò senza salutarmi.

2) Un altro sogno è stato quello del tradimento, io tradivo il mio ragazzo con un mio ex, e non ho avuto il coraggio di dirglielo.

3) Un altro sogno è stato quello in cui io rimanevo incinta di una persona completamente sconosciuta.

4) Un altro: ho sognato mio padre, mia madre, e mio fratello nelle bare attaccate ed io rimanevo ferma a guardarli. da una finestrina.
 
Ignoto

Il sogno che mi è rimasto impresso, è stato quello di mio nonno. La sera che mio nonno morì, io sognai che m’inseguiva per tutta casa, e io piangendo scappavo cercando i miei familiari che mi avevano lasciata sola, e io rimasi li in un angolo impaurita con mio nonno che era diventata una persona grandissima, tutta vestita di nero e che mi diceva di non spaventarmi e di non piangere. Fu così che mi svegliai terrorizzata, e poi mi riaddormentai e feci di nuovo lo stesso sogno, il fatto si ripeté per tutta la notte.

C’è stato anche un periodo che sognavo, i denti che se ne venivano da soli, ed io terrorizzata andavo dal dentista che diceva che fosse normale e che io dovevo rimanere senza denti per tutta la vita.
 
Agnese

Il sogno che ho fatto circa 2/3 ANNI fa è stato un sogno che poi si è realizzato.
Il sogno era quello di fare un viaggio a Londra con dei miei amici che prima non conoscevo e poi pian piano che passavano i giorni ci siamo resi conto che potevamo essere amici.
L’hotel dove eravamo era molto squallido, solo i bagni si salvavano forse perché erano appena rifatti. Ovviamente io non mi aspettavo che era così, perché nella mia immaginazione avevo previsto tutt’ altra cosa. Insieme siamo stati 15 giorni dove ci siamo divertiti un sacco e facevamo pazzie tanto che la gente di li ci scambiava per pazzi veri e propri. Alla fine all’aeroporto di Palese ci siamo messi quasi tutti a piangere. Secondo me questo desiderio che volevo, si è avverato e a me ha fatto molto piacere. Spero di rifare un sogno e un viaggio di nuovo.
 
Letizia

Il sogno più recente o meglio che ricordo è stato sognare un mio ex ragazzo. Praticamente nel sogno ero in treno con Oriana e Mara, Oriana viene dicendomi che lui vuole parlarmi e io lo feci attendere. Dopo un po’ andai a parlare e ci rimettemmo insieme. Più che un sogno è stato un incubo!
 
Anna

Il sogno più scemo che ho fatto è stato quello del motore con i carabinieri, praticamente ero stata fermata dai carabinieri, io senza documenti, in particolar modo dell’assicurazione, incomincio a scappare e a nascondermi, ma c’erano tanti posti di blocco, tanti carabinieri in giro, ad un certo punto, ad un certo punto mi ritrovo vicino all’ospedale e per sfuggire mi nascondo nei reparti più riservati; quando vedo che non c’era più nessuno esco liberamente pensando che se ne fossero andati, ma mentre mi affaccio alla finestra e vedo che c’era una guardia della metronotte che controllava, allora mi preparai e rimasi li per più di 2 o 3 giorni; poi per lo spavento mi sono alzata di scatto, e mi sono svegliata.
 
Annalisa

Il mio ultimo sogno che mi ha colpito è quello fatto stanotte in cui ho sognato il mio ex ragazzo, lui sul lavoro si fa male e torna a Noicàttaro, noi ci incontriamo e torniamo di nuovo insieme.

Un altro sogno che mi ha colpito è stato quello in cui io e un mio amico prendevamo la macchina di mio padre di nascosto, e andavamo a Bari, e vedemmo una casa in fiamme che crollava, poi ci ritrovammo (non so come) di nuovo a Noicàttaro e andammo a trovare la nonna di Massimo che non stava bene e che poi è morta. Circa due mesi dopo la nonna di Massimo è morta veramente.

Un altro sogno stranissimo è stato quello in cui ho sognato che rimanevo incinta, di due gemellini; la cosa più brutta di questo sogno è stata che io non avevo la forza di dirlo ai miei genitori però nello stesso tempo non avevo neanche il coraggio di abortire. È stato un incubo!!!
 
Gaia

Era un giorno d’estate e io stavo in stazione con mia cugina Fulvia, mia sorella Silvia, e mio fratello Angelo. Dovevo prendere il treno alle ore 22:30. Per passare il tempo mia cugina ci propose di fare un gioco, cioè prendere un cartone e costruire una cosa volante. Io accettai e cominciammo a costruirlo. Arrivò mattina ed era già finito. Subito dopo incominciammo a spingerci e a volare. Mi piaceva moltissimo volare insieme a mia cugina proprio perché eravamo molto affezionate e soprattutto ci divertivamo a fare finta che noi eravamo delle aquile. Facevamo avanti e dietro gridando come delle pazze. Poi scendemmo e bevvi un po’ di birra da un bar e mi baciai con un ragazzo che stava seduto su una sedia, andandogli vicino e dicendogli di si. Dopo tutto questo io cominciai a frequentare quel bar che oltretutto era di drogati e a bere anch’io ogni giorno subendo tante cose brutte che non posso raccontare. La mattina seguente io mi svegliai e non mi ricordai più nulla.
Avevo 4 anni e mia madre era giovanissima. Passano tanti anni e mia madre per una malattia molto grave diventa pazza. Lei faceva di tutto per ammazzare me, mio fratello e mia sorella. Mio padre un brutto giorno se ne scappa di notte, e noi rimanemmo soli con la paura tra la gambe. La mattina seguente mia madre si alza velocemente, prende un coltello da cucina molto affilato e cominciò a torturarmi con quel coltello strappandomi i vestiti. Per dire tutto questo lei era pazza come un lupo. Poi quella mattina mio fratello venne per chiamarmi dal letto perché mi dovevo alzare e mi vide ferita gravemente. Anche mia sorella si alzò e si ferì anche lei gravemente. Dopo tanti giorni molto brutti mia madre morì e noi ce ne scappammo di casa.
 
Anna

Ho sognato che mi trovavo a casa di mia nonna perché era il suo funerale, però la bara non era una ma nella stanza c’erano due bare. Infatti c’erano mia nonna e mia zia. In quel Momento ho pianto moltissimo. Quando mi sono avvicinata alla bara di mia nonna l’ho vista che mi sorrideva.