Attenzione

se stai leggendo questo testo significa che il tuo browser non supporta i fogli di stile (CSS). Se stai usando uno screen reader, prosegui con la navigazione, altrimenti segui le istruzioni su come aggiornare il tuo browser.
 
Studio di Psicologia e Psicoterapia (logo)


Contenuti centrali

Lavori e Ricerca

->

La banca del sogno

->14 anni

 

14 anni

Grazia

Un giorno andai in campeggio con i miei amici.Dopo che eravamo tutti stanchi, andammo a fare una passeggiata. Ci trovammo di fronte un albero di ciliegie;quest’albero si chiamava ciliegina, perche’chi mangiava una ciliegia diventava piccolo. Noi non sapendo questa regola,andammo a mangiare le ciliegie, diventando piccoli come le formiche. Fù una grande avventura, potevamo salire dove volevamo,potevamo andare sotto terra. Dopo un po’ trovammo un’albero di fragole e, andammo a mangiarle e tornammo grandi. Ritornati a casa i nostri genitori nn ci credevano e cosi’, grazie alla magia lo dimostrammo ai nostri genitori.
 
Veronica

Una settimana fa ho sognato di incontrare il mio amico del cuore e,siamo usciti insieme andando in giro,precisamente ad una festa.Mi sono divertita molto.Sono salita su moltissime giostre,erano molto pericolose,per questo mi sono abbracciata forte a lui.Dopo siamo andati a mangiare un panino e a bere qualcosa. Dopo dovevo rientrare a casa.
Il giorno dopo mi svegliai ed era solo un meraviglioso sogno.
 
Rossella

Il più bel sogno che ho fatto, è stato un mese fa. Nel sogno ero con una mia amica (Betty), io e lei eravamo in una strada buia senza sole, camminavamo tranquille, quando appaiono ombre di ragazzi, avevamo paura e ci stringevamo la mano, all’improvviso ci trovammo in un’altra strada illuminata, dove c’erano dei ragazzi che avevamo l’impressione di averli conosciuti nella realtà. Infatti, era proprio cosi’. I due ragazzi ci chiesero di uscire e noi accettammo. Peccato che era solo un sogno.
 
Santa

L’anno scorso feci un sogno. Ero preoccupata per il mio fratellino, che il giorno dopo si doveva operare e, cosi andai a letto presto tutta sconvolta, per quello che doveva succedere il giorno dopo. Mi misi sotto le coperte ma, non riuscivo ad addormentarmi perché solo il pensiero, mi faceva impaurire.

Avevo tante paura per via dell’operazione con il dubbio che non fosse riuscita come due anni fa. Dopo un po’ mi addormentai. Era buio, all’improvviso una luce abbagliante, mi ha accecata. Vedevo una donna che si avvicinava, ed io ero seduta su una sedia. Mentre si avvicinava, mi accorsi che era la madre di mio padre che mi voleva tranquillizzare.

Io non ‘ho conosciuta mai, perché quando dovevo ancora nascere, lei morì. Lei mi disse che non mi dovevo preoccupare, perché sarebbe andato tutto bene. Il giorno dopo mi alzai con il sorriso, mi lavai, mi vestii e andai all’ospedaletto di Bari, aspettai in sala d’attesa, in me pregavo. Dopo un po’, vidi il mio fratellino uscire dalla sala operatoria così scoppiai in lacrime. Dopo tre giorni mia madre mi telefonò e mi disse che l’operazione era riuscita, io feci un salto di gioia e scoppiai a piangere. Lasciai tutto, andai al cimitero a portare dei fiori alla mia cara nonna. Questo sogno mi rimarrà per sempre impresso.
 
Rossana

Il mio ultimo sogno è stato, di certo il più brutto sogno della mia vita. Ho sognato che fosse morte mia cugina, uccisa con crudeltà, schiantata giù su dei sassi, buttata giù, con molta freddezza. La cosa incredibile è che l’assassino era, appunto il suo ragazzo. Il ragazzo, era un’attore, che venne comunque arrestato. Il sogno era tutto molto strano. Il corpo,della persona a cui tenevo, era gettato lì, come un’animale, una roba vecchia. Tutti che guardavano e, nessuno che agiva. A quel punto io non sapevo che fare, piangevo in continuazione non riuscendo più a smettere. In quel sogno mi sembrava tutto cosi strano. Il giorno del suo funerale l’unica che piangevo ero io. Solo a pensarci mi vengono i brividi.
 
Antonella

Una notte d’estate feci un bel sogno stavo a casa mia e mi stavo preparando per uscire la sera con la mia comitiva e dovevamo andare in pizzeria e poi verso 10 le 2 di notte in discoteca. Alle 10 mi vengono a prendere con la macchina i miei amici e allora poi andiamo un po’ in giro per il paese e poi c’è ne andammo in una bellissima pizzeria di cui le sedie e il tavolo erano di vetro e le posate e i bicchieri in legno ci mangiamo la pizza e poi andiamo in discoteca ed io ero una modella ero molto famosa e vedevo tutte le modelle più belle.
 
Viviana

Giorni fa ho sognato che nel mi paese era iniziata l’era del terrorismo, infatti, vedevo che ad ogni parte che andavo la gente che fino a poco tempo prima mi era amica, un minuto dopo mi era nemica. Nel sogno l’unico mezzo di trasporto che mi faceva scappare e nascondere più in fretta era una bicicletta, guidata da una mia amica, anche i bambini facevano parte della mafia, infatti avevano una pistola, la quale me la rivolgevano contro. C’era, poi, un cinese il quale con delle sue strategie mi faceva sobbrementare. Per fortuna il sogno fini bene, infatti, i mafiosi scapparono e il paese diventò di nuovo tranquillo.
 
Giusy

Il sogno che mi è rimasto impresso, era un pomeriggio squilla il citofono di casa rispose mia madre era mia zia che l’aveva invitata ad una festa, mia madre accetto subito.
Verso il tardi del pomeriggio arrivò mio padre dicendogli che dovevamo andare ad una festa. Io stavo in stanza a leggere il libro Brividi e paure mia madre mi dice:
Giusy noi andiamo,o alla festa miraccomando non aprire a nessuno noi faremo molto tardi se hai sonno vai a dormire non ci aspettare. Se ne vanno. Stavano tutte le prese chiuse si sentiva un rumore provenire dalla cucina mi reggo nella cucina apro la porta e non vedo niente di strano, richiudo la porta e me ne vado di nuovo nella mia stanza. Risento di nuovo quei rumori è sento qualcuno che mi chiama erano voci di bambini che mi chiedevano di scioglierli ma io non potevo fare niente piangevano è mi chiedevano vieni con noi se tu muori noi ci salveremo e verremo con te in paradiso. Il loro padrone mi compari davanti è mi disse di fare una scelta ha salvare i bambini ho loro rimanevano per sempre rinchiusi dentro quel posto ma io non volevo le loro voci mi continuavano ad assillare allora feci una scelta decisi di farmi uccidere così la mia anima andava con loro in paradiso è li salvavo da quel brutto e orrendo posto in cui li teneva rinchiusi. Prese un coltello è me lo infilò nello stomaco è noi in un colpo solo mi sono svegliata tutta sudata è mi sono molto spaventata.
 
Antonella

La notte scorsa ho fatto un sogno che mi è rimasto impresso, e credo che mi rimarrà impresso.
è accaduto così…
mentre stavo in cucina sentii una vocina la quale era la voce di mio padre.
Ma io tutta impaurita mi ammiai verso il bagno dove mio padre stava seduto sul lavello, gli andai incontro e lo vidi pieno di sangue scese dal lavello e mi abbracciò e mi fece tante coccole.
Io piangevo non sapevo che fare, l’unica cosa che pensavo era scappare !
Mio padre non voleva si arrabbiava mi faceva impaurire ma l’unica cosa che riuscivo a dire era vai via !
Io stavo piena di sangue mio padre scomparve nel nulla!
 
Mariantonietta

Un sogno che mi è rimasto impresso è una notte mi sognai che stavo nel treno e passo il controllore e non mi accorsi che il biglietto era scaduto ed ebbi la multa ed era abbastanza salata. Non sapevo come fare a pagare così decisi di chiedere in prestito i soldi a tutto il paese. Si c’erano persone che me li dava, e gente no.
Cosi decisi di andare a lavorare.
Cosi pagai la multa, però non avevo dato i soldi alle persone che me li avevano prestate.
Cosi tutta la gente del mio paese mio paese mi minacciava e così mi uccisero. è stato un brutto sogno AIUTO!!
 
Alessandra

Uno dei sogni che più mi ricordo è bruttissimo perché lo sogno spesso. È sempre lo stesso sogno e ho molta paura e scoppio a piangere e non riesco più ad addormentarmi.
Sogno spesso che la mia amica del cuore muoia e il giorno del suo funerale io scoppio a piangere e non la finisco più e abbraccio e accarezzo la mia amica e continuo a parlare e a farle domande chiedendole di rispondermi e di svegliarsi.
All’improvviso inizio a correre e scappo dalla chiesa e dopo qualche minuto tutti mi vengono a cercare. Il papà e la mamma della mia amica mi rincorrono e mi chiedono di fermarmi. Io mi fermo e loro mi abbracciano e mi dicono che non è stata colpa mia ma doveva succedere.Dopo qualche minuto viene la sorella della mia amica e mi dice che è tutta colpa mia se è morta; io le dico che non è vero ma che era lei a guidare e io ero dietro di lei. Ritorno in chiesa e do l’ultimo saluto alla mia amica e mi siedo vicino a lei per qualche minuto e le dico quanto le voglio bene e che non la dimenticherò mai.
 
Cristina

Ho sognato il ragazzo che a me piace in cui mi aveva detto di uscire, dopo di che, dopo poco tempo ci mettemmo insieme, però nel sogno ci litigammo ed io piangevo mentre sognavo. La mattina dopo avevo tutti gli occhi rossi ed il cuscino era un po’ bagnato di lacrime.
 
Annamaria

Il più brutto sogno che ho fatto ero al mare e stavo affogando, io gridavo ma non usciva nessun suono dalla mia bocca, tutti che mi guardavano e nessuno veniva ad aiutarmi, poi perdo le forze e affogo. Andavo giù come un sasso poi mi sono svegliata.
 
Dorotea

Il sogno che più mi è rimasto impresso è stato un sogno brutto e spiacevole. Ho sognato che mio padre era morto in un incidente stradale, mi è rimasto impresso questo sogno perchè è morta la persona a cui voglio molto bene ed è
un membro della mia famiglia. Dopo un pò mi sono svegliato piangendo perche non credevo di fare un sogno così rutto e spiacevole.
 
Rosanna

Un sogno che mi è rimasto impresso, mi è piaciuto molto, ed è difficile raccontarlo. Ne ho avuti tanti di sogni, uno che mi ha colpito molto è stato il sogno più bello! Era estate, un estate molto calda; io stavo sdraiata sul letto della mia cameretta, e stavo leggendo un libro, ad un tratto vedo una luce che mi bbaglia gli occhi, in quel momento non sapevo cosa pensare, ero molto agitata, non riuscivo a muovermi, mi sentivo imbavagliata e legata da qualcuno o qualcosa, che non riuscivo a capire, ad un tratto compare un ragazzo, sembrava un principe azzurro, era molto alto e magro, capelli castano chiaro, occhi celesti, io rimasi a bocca aperta, non credevo ai miei occhi, non capitava tutti i giorni vedere un ragazzo stupendo che appare all'improvviso in camera mia; ero molto imbarazzata, il cuore mi batteva forte, non sapevo cosa digli, eppure avevo tante domande da fargli.
Nel momento che mi feci coraggio, gli stavo chiedendo chi era, lui si avvicina verso di me, mi prende per mano e mi porta vicino a questa luce, io ero esterefatta, non capivo niente di quello che stava accadendo, lui mi trascina verso la luce ed entriamo, la luce mi abbagliva gli occhi, io gli chiusi e camminavo sempre accanto a lui, ad un tratto il principe azzurro si ferma e mi sussurra lentamente: - "Ora puoi aprire gli occhi." Io apro gli occhi e vedo una grandissima spiaggia con un mare cristallino, bellissimo.
Sulla spiaggia c'eravamo solo noi due, io non sapevo cosa dire ero contentissima di stare su una spiaggia tuuta mia in compagnia di un ragazzo stupendo. Il mio principe azzurro mi abbracciò e mi porta verso la riva del mare ementre mi stavo bagnando i piedi, notai che avevo un costume scintillante, era il costume più bello che io avevo mai visto.
Entriamo in acqua e ad un tratto il sole tramonta, lui mi prende per mano mi stende sulla spiaggia e insieme vediamo il sole che tramonta. Lui si avvicina ancora di più a me, ci guardiamo negli occhi, mentre il cuore mi batteva all'impazzata; intanto, lui si avvicina sempre di e... ad un tratto mi sento chiamare, ed in quel momento mi accorsi che era solo un sogno,... il più bel sogno!!
 
Maria

Il giorno 11 giugno ho sognato che il mio ragazzo mi aveva tradito, lui mi chiamava dalla finestra ed io mi affacciavo e lui si baciava con questa, io mi arrabbiai e scesi e loro continuavano a baciarsi e gli detti uno schiaffo a questa, poi ritornai in casa e mi misi a piangere, e poi il giorno seguente mi venì a chiedere scusa perchè voleva vedere se ero gelosa, io risposi non ti voglio vedere più, ora vattene non ti amo più. Si fece avanti un'altra persona disse che é successo? dissi mi sono lasciata con il mio ragazzo Giuseppe che aveva 13 anni, disse ti vuoi mettere con me? io mi chiamo Cristian ed ho 14anni; la risposta è OK, domani usciamo ok ci vediamo domattina ti voglio bene da quel giorno non penso più però dopo un pò di tempo mi sono rimessa con Cristian mi aveva detto che non mi tradiva più ora ci amiamo veramente e usciamo ogni sera però devi dire che il mil sogno si è veramente avverato mi sono messa veramente con Cristian ora non lo lascio mai più io ora lo amo veramente e devo dire grazie anche alle mie amiche però da un sogno Gesù me la avverato e dal 11 Giugno 2001 siamo arrivati 11 Giugno 2002 che questo sogno va ancora avanti e devo dire però grazie alle mie sorelle che non hanno detto niente ai miei genitori sono stata veramente fortunata stasera lo devo rivedere perchè è Santa Maria e mi deve dare gli auguri e il regalo e sarò molto felice eppure dai miei genitori e dai miei zii e da mia nonna dai miei cugini e vicini di casa devo offrire a tutti le cose da mangiare ai vicini di casa ed al mio ragazzo.
 
Alessia

Un sogno che mi è rimasto molto impresso è successo tanto tempo fa ed era su mio nonno paterno: ho sognato che io ero uscita di casa e quando ritornai, chiesi del nonno e mi risposero che ero morto, così me ne sono scappata nella mia camera, mi dissero che il cadavere stava sul balcone, infatti la bara stava nel corridoio, così presi e andai a vederlo per l'ultima volta; quel giorno era di sera. Comunque il giorno dopo quando mi svegliai vidi che non era successo niente per fortuna e che era solo un sogno. Dopo qualche giorno, questo sogno si è avverato, mio nonno prese una caduta vicino casa,cioè mise male il piede e così si ruppe il femore.
Un sogno molto bello è stato in estate: ho sognato che mi sposavo con un ragazzo che conosco fin da piccola. Mi ricordo che venne a trovarmi di nascosto mentre uscirono l'abito, ma gli dissi che non mi poteva vedere ancora e che molto presto ci vedevamo in chiesa. Il giorno dopo quando mi svegliai ero contenta e speravo che si avverasse.
 
Antonella

Un sogno che ricordo in particolare è stato quando ho sognato di essere con le mie amiche in una grande piscina.
L'acqua era limpida e chiara e il fondale era composto da mattoni di marmo. Ad avvolgere il contorno c'era un senso di tranquillità. Quando ci volteremo, ammireremo una costruzione con colonne in marmo da cui scendeva acqua. Era una bellissima costruzione, che custodiva nel suo interno una statua a forma di angelo, con un arco in mano, pronto a scoccare la sua freccia.
La statua rappresentava un angelo con due guance come due mele e con il volto sorridente che dava l'impressione di voler essere ammirato a causa della sua espressione. Questo è il sogno più bello che ricordo, semplice ma nello stesso tempo pieno di particolari.
 
Angela

Stavo su una spiaggia e su questa spiaggia c'era tantissima gente su questa spiaggia c'erano dei capannoni che vendevano tantissime case io mentre stavo in una capanna ad un certo punto un serpente mi striscia sul corpo però io
non riuscì a toglierlo e così man mano arriva al collo che mi strozza.
 
Katia

Il sogno che mi è rimasto più in presso è stavo a casa di mia zia perche stavo tenendo mio cugino dopo un pò è arrivato mio zio che mi ha coperto gli occhi e mi ha detto c'è una sorpresa per te, arrivati alla cantina ho visto che c'erano due ragazzi di "Saranno Famosi" ma a me non piacevano, per questo ritornai a casa di mia zia e dopo un oretta mi avviai per andarmene a casa mia e passai davanti alla cantina e sentì una voce da me conosciuta, entrai e vidi il mio mito Dennis di li non capì più niente a piangere e lo abbraccia così forte da non farlo quasi respirare, mi feci avere il suo autografo e la sua foto, poi mi svegliai e vidi che era solo uno splendido sogno.

Stavo a casa mia con mia madre e avevo due cani e stavano fuori al terrazzo, il primo mentre giocavo se ne è andato giù è morto invece l'altro stava giocando, a me il cane faceva paura così lòo presi e lo buttai giù dal terrazzo, mi affaccia per vedere se era arrivato giù ma vidi che con tutta la sua forza cercava di risalire pian piano.